Paolo Turetti

    Paolo Turetti

    Le Scuole di Alpinismo delle sezioni CAI di Breno, Lovere e Cedegolo organizzano il 24° corso di arrampicata su cascate di ghiaccio.

    In allegato la locandina e tutte le informazioni.

    La montagna, ecco la vera grande vincitrice 2014

    La montagna delle grandi imprese del dopoguerra, la montagna dal volto umano, monti vicini e vette lontane, luogo naturale del proliferare di una flora variegata e “intelligente”: vi è tutto questo nella XXXII edizione 2014 del Premio GAMBRINUS “GIUSEPPE MAZZOTTI”, per la letteratura di montagna, alpinismo, esplorazione - viaggi, ecologia e paesaggio, artigianato di tradizione e Finestra sulle Venezie”, del quale sono state rese noteoggi giovedì 9 ottobre le opere vincitrici tra i 120 volumi inviati da 75 case editrici.

    Per la prima volta nella storia del concorso saranno assegnati due Premi Honoris Causa, a due decani dell’alpinismo nazionale: Spiro Dalla Porta Xydias e Armando Aste.

    Premiati quest'anno “Huascaran 1993. Verso l’alto. Verso l’altro” di Franco Michieli (Club Alpino Italiano Sezione di Cedegolo – Valcamonica Editore, 2013) per la Sezione Alpinismo; “Verde Brillante” di Stefano Mancuso e Alessandra Viola (Giunti Editore, 2013) per la Sezione Ecologia e Paesaggio e “Terra Acqua Mani Fuoco. Ceramica popolare in Calabria” di Ottavio Cavalcanti per la Sezione Artigianato di tradizione.

    Sono state inoltre “Segnalate” le seguenti opere: "Il viaggio verticale. Breviario di uno scalatore tra terra e cielo" di Enrico Camanni (Ediciclo Editore, 2012) per la Sezione Alpinismo; "L’Invenzione della natura selvaggia. Storia di un’idea dal XVIII secolo a oggi" di Franco Brevini (Bollati Boringhieri Editore, 2013) per laSezione Ecologia e Paesaggio e "Costruire con la pietra" di Giovanni Simonis (Tararà Edizione, 2012) per laSezione Artigianato di tradizione.

    Sono state poi ritenute degne di una "menzione speciale" per il  grande rigore e valore scientifico, alcune opere che hanno concorso nella Sezione Ecologia e Paesaggio: "Le orchidee dell'Italia Nordorientale. Atlante corologico e guida al riconoscimento" di Giorgio Perazza e Richard Lorenz, (Edizioni Osiride, 2013); "Fiori di montagna" di Giuseppe Morelli, (Casa Editrice Panorama, 2012); "Per non confondere i funghi (Um die pilze nicht zu verwechseln) 1001 Funghi, italiano e tedesco" di Francesco Bellù e Giulio Veroi (Casa Editrice Panorama, 2014);  "Flora della Pianaura Padana e dell'Appennino Settentrionale. Fotoatlante della flora vascolare" di Giancarlo Marconi e Francesco Corbetta (Zanichelli Editore, 2013).

    La cerimonia delle premiazioni della XXXII edizione 2014 del Premio GAMBRINUS GIUSEPPE MAZZOTTI" si svolgerà Sabato 22 novembre 2014 alle ore 16.30 presso il Parco Gambrinus a San Polo di Piave.

     

    Tratto da: http://www.premiomazzotti.it/node/82

     

    Mercoledì, 05 Novembre 2014 21:32

    Serata per 4 amici

    In occasione del 30° Anniversario della morte di Annibale Calvino, G. Claudio Poetini, fratelli Benedetto e Oliviero Pacchiotti, travolti da una valanga sulle nevi del Castellaccio presso Passo Tonale il 18 novembre 1984, l’Ass. P.I.R. Ruralità Post Industriale, in collaborazione con Conferenza Stabile del CAI Club Alpino Italiano di Valle Camonica/Sebino ed il CNSAS Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico V° Delegazione Bresciana, promuove una giornata rivolta alla sicurezza in montagna. 

    La giornata dedicata al ricordo dei quattro giovani Amici, vuole trarre da un tragico epilogo uno spunto propositivo.

    La partecipazione alla manifestazione è gratuita, rivolta a tutti gli appassionati di sport e montagna.

    Il programma per adulti e famiglie è accompagnato dalle attività realizzate presso la Scuola Primaria di Sellero e la Scuola Secondaria di Cedegolo.

    I bambini, terreno fertile per la crescita di una maggiore consapevolezza di potenzialità e pericoli del proprio territorio, all’interno del contesto scolastico avranno la possibilità di sviluppare tutti quei collegamenti con le discipline scolastiche (scienze, geografia, storia, italiano, etc) che permettono di fare dello sport un veicolo di cultura e coscienza. La giornata, con l’aiuto delle figure professionali coinvolte, vorrebbe diventare un momento di aggregazione all’insegna della partecipazione e dell’interazione.

    Mercoledì, 05 Novembre 2014 21:32

    Serata per 4 amici

    In occasione del 30° Anniversario della morte di Annibale Calvino, G. Claudio Poetini, fratelli Benedetto e Oliviero Pacchiotti, travolti da una valanga sulle nevi del Castellaccio presso Passo Tonale il 18 novembre 1984, l’Ass. P.I.R. Ruralità Post Industriale, in collaborazione con Conferenza Stabile del CAI Club Alpino Italiano di Valle Camonica/Sebino ed il CNSAS Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico V° Delegazione Bresciana, promuove una giornata rivolta alla sicurezza in montagna. 

    La giornata dedicata al ricordo dei quattro giovani Amici, vuole trarre da un tragico epilogo uno spunto propositivo.

    La partecipazione alla manifestazione è gratuita, rivolta a tutti gli appassionati di sport e montagna.

    Il programma per adulti e famiglie è accompagnato dalle attività realizzate presso la Scuola Primaria di Sellero e la Scuola Secondaria di Cedegolo.

    I bambini, terreno fertile per la crescita di una maggiore consapevolezza di potenzialità e pericoli del proprio territorio, all’interno del contesto scolastico avranno la possibilità di sviluppare tutti quei collegamenti con le discipline scolastiche (scienze, geografia, storia, italiano, etc) che permettono di fare dello sport un veicolo di cultura e coscienza. La giornata, con l’aiuto delle figure professionali coinvolte, vorrebbe diventare un momento di aggregazione all’insegna della partecipazione e dell’interazione.

    Giovedì, 25 Settembre 2014 11:12

    Presentazione Libro HUASCARAN 1993 - Cedegolo

    In occasione della Settimana della Cultura, il CAI sez. Cedegolo - Battistino Bonali, propone la presentazione del libro Huascaran 1993, edito dalla stessa. Saranno presenti l'autore, Franco Michieli ed alcuni componenti della spedizione con letture, immagini e testimonianze. 

    SABATO 27 SETTEMBRE alle ore 20.45 presso CASA PANZERINI, CEDEGOLO - INGRESSO LIBERO E GRATUITO.

    Club Alpino Italiano – raggruppamento Regione Lombardia

    Commissione Regionale Tutela Ambiente Montano, Comitato Scientifico Lombardo

    CORSO 2014-2015 per

    Operatore Sezionale di Tutela Ambiente Montano (OSTAM)

    e per Operatore Naturalistico Culturale Sezionale (ONCS)

    BANDO - PROGRAMMA DEGLI INCONTRI

    A CHI SI RIVOLGE IL CORSO

    Il corso è aperto a tutti i soci del Club Alpino Italiano che hanno particolare passione per le tematiche naturalistico-ambientali ed interessi culturali, storici, antropologici e sono motivati alla divulgazione delle loro conoscenze.

    I partecipanti al Corso devono essere disposti ad operare come volontari all’interno della propria Sezione ed a collaborare con le altre figure titolate del CAI.

    Il corso è limitato alla partecipazione massima di 40 allievi. Nel caso in cui le domande superassero tale numero avranno precedenza all’ammissione i soci delle sezioni CAI lombarde.

    RUOLO E COMPITI DELL’OPERATORE SEZIONALE DI TUTELA AMBIENTE MONTANO

    Si propone come tecnico ambientale orientato al monitoraggio ed alla gestione delle problematiche ambientali del territorio montano, al fine della sua tutela e dello sviluppo sostenibile. È di supporto agli altri titolati regionali (ORTAM) e nazionali (ONTAM) della Commissione Tutela Ambiente Montano.

    RUOLO E COMPITI DELL’OPERATORE NATURALISTICO E CULTURALE SEZIONALE

    Si impegna a promuovere e a diffondere le conoscenze naturalistiche, antropiche e culturali della montagna. Agisce in collaborazione con gli Operatori titolati di riferimento regionali (ONC) e nazionali (ONCN) e, se richiesto, affianca le figure qualificate della altre specialità del CAI nelle loro rispettive attività, al fine di illustrare tali tematiche dell’ambiente montano.

    REQUISITI GENERALI DEI CANDIDATI:

    1. Aver compiuto il 18° anno di età;

    2. Essere iscritti regolarmente al Club Alpino Italiano da almeno due anni;

    3. Essere disponibili ad operare presso le Sezioni del CAI.

    DOMANDA DI AMMISSIONE

    I candidati, in possesso dei requisiti richiesti, devono:

    - Compilare la DOMANDA DI AMMISSIONE allegata a questo bando in tutte le sue parti, che deve essere firmata dal Candidato e dal Presidente della Sezione CAI di appartenenza;

    - Produrre un CURRICULUM PERSONALE,

    I documenti sopraelencati devono essere inviati all’indirizzo di posta elettronica:

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (PER SEZIONALI TAM)

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (PER SEZIONALI ONC)

    entro le ore 24.00 del 20 OTTOBRE 2014

    QUOTA DI PARTECIPAZIONE

    La quota di partecipazione al Corso è di euro 200,00 (duecento) comprensivi di pernottamenti con trattamento di mezza pensione per gli incontri che si svolgono nell’arco del fine settimana, materiale didattico, assicurazione e spese organizzative.

    AMMISSIONE AL CORSO

    I candidati ammessi al Corso saranno avvisati entro il 27 OTTOBRE 2014 e riceveranno le istruzioni per regolarizzare l’iscrizione con il pagamento della quota di partecipazione.

    PROGRAMMA DEGLI INCONTRI

    1° Incontro – sabato 8 NOVEMBRE 2014 - Bergamo

    mattino

    Presentazione del corso

    Finalità delle Commissioni

    La cultura del Club Alpino Italiano

    La cultura dell’alpinismo

    La cultura della responsabilità

    La cultura della libera frequentazione della montagna

    pomeriggio

    La cultura dell’ambiente

    La cultura della montagna

    La cultura della conoscenza del territorio

    2° Incontro –29 e 30 NOVEMBRE 2014 - Oltrepò pavese, valle Staffora

    sabato mattino

    Lettura della carta topografica e orientamento

    Comunicazione, didattica e abilità relazionali

    La cultura dell’accompagnamento e dell’istruzione

    sabato pomeriggio

    Conoscenza e lettura del paesaggio

    Geologia generale

    Geologia applicata all’escursione

    domenica

    Escursione didattica su percorso di interesse geologico e naturalistico

    3° Incontro – sabato 21 FEBBRAIO 2015 - Lecco

    mattino

    Studio del percorso, preparazione della gita e pianificazione attività

    Conduzione dei gruppi in ambiente

    Meteorologia

    Neve e valanghe

    Cenni sulla catena di sicurezza

    pomeriggio

    La cultura della sicurezza, della prevenzione e del soccorso

    Attivazione del soccorso organizzato

    Formazione sanitaria di base

    4° Incontro –14 e 15 MARZO 2015 - Altopiano di Cariadeghe (BS)

    sabato mattino

    Fauna degli ecosistemi alpini

    Cenni di ecologia

    Impatto delle attività umane sull’ambiente

    sabato pomeriggio

    Flora e vegetazione

    domenica

    Escursione didattica su percorso di interesse naturalistico

    5° Incontro Sabato 28 MARZO 2015 – Varese – Campo dei Fiori

    mattino

    Verifica

    pomeriggio

    Escursione didattica su percorso di interesse naturalistico

    NOTA

    Date, località e programma delle singole giornate hanno definizione di massima e potrebbero essere soggette a variazioni in caso di imprevisti.

    Lunedì, 15 Settembre 2014 18:23

    15 Settembre 2014 - 150 anni di Adamello

    "Solo all’ultimo momento scorgemmo la cima, le pendenze rapidamente decrescenti che l’avevano coperta fino ad ora; nella neve abbastanza profonda salivamo l’altura ormai insignificante, non erano più necessari gradini, e alle 11,15 (quindi dopo un’ora e mezza) mettemmo piede gridando a squarciagola sulla cima (come il Corno Bianco) ancora vergine, completamente prima di sassi, lunga 35 passi e larga 8 da cui verso Nord sporgevano cornici di neve, larghe forse una testa e mezza, sulle ininterrotte pareti rocciose profonde più di 1000 piedi. La soddisfazione della fame dovette essere rimandata, contro la sete c’era abbastanza neve. Giovanni fece prima un sonnellino, poi fumò due sigari italiani e faceva domande senza fine. La vista era di infinita grandiosità, un mondo di monti, cattedrali di neve e di roccia, una variopinta confusione di tutti i colori e tonalità si stendeva davanti all’occhio incantato, profondità e distanze sembravano infinite. Il giorno era radiosamente limpido, solo verso Sud si stendeva una leggera nuvolaglia a un livello di 5000 piedi, il cielo era azzurro intenso, non riuscii a osservare le stelle, la temperatura all’ombra era +11°R, al sole 23°R. Con tale calore la luce intensa e la continua vista della carta durante un lavoro di due ore, i miei occhi lacrimavano continuamente.”

     Julius Payer, traduzione di Francesco Mazzocchi

    Dal libro,  Alta Via dell'Adamello.

     

    Oggi ricorre l'anniversario della prima salita dell'Adamello da parte di Julius Von Payer e la guida Giovanni Caturani.

     

    Martedì, 29 Luglio 2014 16:21

    L'Isiga Notizie - Luglio 2014

    Ecco disponibile in download, il nuovo numero dell'Isiga.

    Domenica, 20 Luglio 2014 09:55

    Esito Elezioni triennio 2014-2017

    Qui di seguito tutti i risultati delle elezioni del nuovo Consiglio Direttivo per il triennio 2014-2017.

     

    La Gazzetta dello Sport apre un sondaggio : favorevoli o contrari alla decisione della Regione Lombardia di aprire alle moto sui sentieri? 

    Dite anche voi la vostra collegandovi a questo link! :

    http://www.gazzetta.it/sondaggi//pages/gazzetta/la_regione_lombardia_apre_alle_moto_sui_sentieri_di_montagna_gli_appassionati_di_enduro_esultano_il_cai_insorge_tu_che_ne_pensi_d_12997.shtml?refresh_ce

    © 2017 CAI Cedegolo. All Rights Reserved. Designed By Digima