×

    Attenzione

    JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 409

    Giovedì, 25 Settembre 2014 11:12

    Presentazione Libro HUASCARAN 1993 - Cedegolo

    Scritto da

    In occasione della Settimana della Cultura, il CAI sez. Cedegolo - Battistino Bonali, propone la presentazione del libro Huascaran 1993, edito dalla stessa. Saranno presenti l'autore, Franco Michieli ed alcuni componenti della spedizione con letture, immagini e testimonianze. 

    SABATO 27 SETTEMBRE alle ore 20.45 presso CASA PANZERINI, CEDEGOLO - INGRESSO LIBERO E GRATUITO.

    Club Alpino Italiano – raggruppamento Regione Lombardia

    Commissione Regionale Tutela Ambiente Montano, Comitato Scientifico Lombardo

    CORSO 2014-2015 per

    Operatore Sezionale di Tutela Ambiente Montano (OSTAM)

    e per Operatore Naturalistico Culturale Sezionale (ONCS)

    BANDO - PROGRAMMA DEGLI INCONTRI

    A CHI SI RIVOLGE IL CORSO

    Il corso è aperto a tutti i soci del Club Alpino Italiano che hanno particolare passione per le tematiche naturalistico-ambientali ed interessi culturali, storici, antropologici e sono motivati alla divulgazione delle loro conoscenze.

    I partecipanti al Corso devono essere disposti ad operare come volontari all’interno della propria Sezione ed a collaborare con le altre figure titolate del CAI.

    Il corso è limitato alla partecipazione massima di 40 allievi. Nel caso in cui le domande superassero tale numero avranno precedenza all’ammissione i soci delle sezioni CAI lombarde.

    RUOLO E COMPITI DELL’OPERATORE SEZIONALE DI TUTELA AMBIENTE MONTANO

    Si propone come tecnico ambientale orientato al monitoraggio ed alla gestione delle problematiche ambientali del territorio montano, al fine della sua tutela e dello sviluppo sostenibile. È di supporto agli altri titolati regionali (ORTAM) e nazionali (ONTAM) della Commissione Tutela Ambiente Montano.

    RUOLO E COMPITI DELL’OPERATORE NATURALISTICO E CULTURALE SEZIONALE

    Si impegna a promuovere e a diffondere le conoscenze naturalistiche, antropiche e culturali della montagna. Agisce in collaborazione con gli Operatori titolati di riferimento regionali (ONC) e nazionali (ONCN) e, se richiesto, affianca le figure qualificate della altre specialità del CAI nelle loro rispettive attività, al fine di illustrare tali tematiche dell’ambiente montano.

    REQUISITI GENERALI DEI CANDIDATI:

    1. Aver compiuto il 18° anno di età;

    2. Essere iscritti regolarmente al Club Alpino Italiano da almeno due anni;

    3. Essere disponibili ad operare presso le Sezioni del CAI.

    DOMANDA DI AMMISSIONE

    I candidati, in possesso dei requisiti richiesti, devono:

    - Compilare la DOMANDA DI AMMISSIONE allegata a questo bando in tutte le sue parti, che deve essere firmata dal Candidato e dal Presidente della Sezione CAI di appartenenza;

    - Produrre un CURRICULUM PERSONALE,

    I documenti sopraelencati devono essere inviati all’indirizzo di posta elettronica:

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (PER SEZIONALI TAM)

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (PER SEZIONALI ONC)

    entro le ore 24.00 del 20 OTTOBRE 2014

    QUOTA DI PARTECIPAZIONE

    La quota di partecipazione al Corso è di euro 200,00 (duecento) comprensivi di pernottamenti con trattamento di mezza pensione per gli incontri che si svolgono nell’arco del fine settimana, materiale didattico, assicurazione e spese organizzative.

    AMMISSIONE AL CORSO

    I candidati ammessi al Corso saranno avvisati entro il 27 OTTOBRE 2014 e riceveranno le istruzioni per regolarizzare l’iscrizione con il pagamento della quota di partecipazione.

    PROGRAMMA DEGLI INCONTRI

    1° Incontro – sabato 8 NOVEMBRE 2014 - Bergamo

    mattino

    Presentazione del corso

    Finalità delle Commissioni

    La cultura del Club Alpino Italiano

    La cultura dell’alpinismo

    La cultura della responsabilità

    La cultura della libera frequentazione della montagna

    pomeriggio

    La cultura dell’ambiente

    La cultura della montagna

    La cultura della conoscenza del territorio

    2° Incontro –29 e 30 NOVEMBRE 2014 - Oltrepò pavese, valle Staffora

    sabato mattino

    Lettura della carta topografica e orientamento

    Comunicazione, didattica e abilità relazionali

    La cultura dell’accompagnamento e dell’istruzione

    sabato pomeriggio

    Conoscenza e lettura del paesaggio

    Geologia generale

    Geologia applicata all’escursione

    domenica

    Escursione didattica su percorso di interesse geologico e naturalistico

    3° Incontro – sabato 21 FEBBRAIO 2015 - Lecco

    mattino

    Studio del percorso, preparazione della gita e pianificazione attività

    Conduzione dei gruppi in ambiente

    Meteorologia

    Neve e valanghe

    Cenni sulla catena di sicurezza

    pomeriggio

    La cultura della sicurezza, della prevenzione e del soccorso

    Attivazione del soccorso organizzato

    Formazione sanitaria di base

    4° Incontro –14 e 15 MARZO 2015 - Altopiano di Cariadeghe (BS)

    sabato mattino

    Fauna degli ecosistemi alpini

    Cenni di ecologia

    Impatto delle attività umane sull’ambiente

    sabato pomeriggio

    Flora e vegetazione

    domenica

    Escursione didattica su percorso di interesse naturalistico

    5° Incontro Sabato 28 MARZO 2015 – Varese – Campo dei Fiori

    mattino

    Verifica

    pomeriggio

    Escursione didattica su percorso di interesse naturalistico

    NOTA

    Date, località e programma delle singole giornate hanno definizione di massima e potrebbero essere soggette a variazioni in caso di imprevisti.

    Lunedì, 15 Settembre 2014 18:23

    15 Settembre 2014 - 150 anni di Adamello

    Scritto da

    "Solo all’ultimo momento scorgemmo la cima, le pendenze rapidamente decrescenti che l’avevano coperta fino ad ora; nella neve abbastanza profonda salivamo l’altura ormai insignificante, non erano più necessari gradini, e alle 11,15 (quindi dopo un’ora e mezza) mettemmo piede gridando a squarciagola sulla cima (come il Corno Bianco) ancora vergine, completamente prima di sassi, lunga 35 passi e larga 8 da cui verso Nord sporgevano cornici di neve, larghe forse una testa e mezza, sulle ininterrotte pareti rocciose profonde più di 1000 piedi. La soddisfazione della fame dovette essere rimandata, contro la sete c’era abbastanza neve. Giovanni fece prima un sonnellino, poi fumò due sigari italiani e faceva domande senza fine. La vista era di infinita grandiosità, un mondo di monti, cattedrali di neve e di roccia, una variopinta confusione di tutti i colori e tonalità si stendeva davanti all’occhio incantato, profondità e distanze sembravano infinite. Il giorno era radiosamente limpido, solo verso Sud si stendeva una leggera nuvolaglia a un livello di 5000 piedi, il cielo era azzurro intenso, non riuscii a osservare le stelle, la temperatura all’ombra era +11°R, al sole 23°R. Con tale calore la luce intensa e la continua vista della carta durante un lavoro di due ore, i miei occhi lacrimavano continuamente.”

     Julius Payer, traduzione di Francesco Mazzocchi

    Dal libro,  Alta Via dell'Adamello.

     

    Oggi ricorre l'anniversario della prima salita dell'Adamello da parte di Julius Von Payer e la guida Giovanni Caturani.

     

    Martedì, 29 Luglio 2014 16:21

    L'Isiga Notizie - Luglio 2014

    Ecco disponibile in download, il nuovo numero dell'Isiga.

    Lunedì, 28 Luglio 2014 11:48

    Gita Sociale in Dolomiti - 20 e 21 Settembre 2014

    Scritto da

     

     

        CLUB ALPINO ITALIANO                                                 GRUPPO CAI BIENNO                                              COMMISSIONE  ESCURSIONISMO

    CEDEGOLO VALLECAMONICA                                             BATTISTINO BONALI           

     

     

                                                      Vallunga – Ferrate Cir e Sass Rigais 

                                           Rasciesa . Rif. Malga Brogles . Adolf Munkel Weg

     

     

    SABATO 20 E DOMENICA 21 SETTEMBRE

     

            

    LA VAL DI FUNES – IL PARADISO ESCURSIONISTICO NELLE DOLOMITI

     

    La Val di Funes è un vero gioiello: piccola, accogliente, verdeggiante, dal  rio di Funes fino agli alpeggi ai piedi dei Monti Pallidi. E' sempre un'emozione vedere improvvisamente gli enormi coni di ghiaia grigia sovrastati da pareti a strapiombo, spuntoni rocciosi e cime che, a seconda dell'ora, assumono un colore  ocra, pallido, rosa o rosso rame.Il sole trasforma le Odle in uno spettacolo di colori. I tre invitanti paesini del fondovalle sono Tiso, San Pietro e Santa Madddalena.  Ottimamente attrezzata per accogliere escursionisti e alpinisti, la Val di Funes, con i suoi innumerevoli sentieri e ferrate, i gioghi montuosi, i suoi circhi glaciali e le sue cime, è un vero e proprio paradiso per gli amanti della montagna.  Non per niente ha dato i natali a Reinhold Messner.

     

     

     

    L’ “Alta Via Adolf Munkel” si snoda ai piedi delle impressionanti pareti nord delle Odle ed è uno dei percorsi dolomitici di maggior prestigio. L’escursione dato il modesto dislivello in salita (200 metri circa), la durata (da un minimo di 4 ad un massimo 6 ore circa) e la comodità del sentiero, è accessibile praticamente a tutti quelli, ragazzi compresi, che vogliono ammirare lo splendido paesaggio delle Odle da vicino.

     

    Quota individuale di partecipazione110

    La quota comprende: Viaggio e trasferimenti in autobus Gran Turismo, trattamento di mezza pensione presso Hotel Villa Emilia*** di Ortisei (cena con bevande, pernottamento, prima colazione), ingresso gratuito alla Piscina “Mar Dolomit” di Ortisei, biglietto salita Funicolare Resciesa, merenda nel viaggio di ritorno. 

    Rimane escluso tutto quanto non specificato. I soci CAI sono automaticamente assicurati.

    Per i non soci CAI c’è l’obbligo dell’assicurazione alla gita (5 € ) da versare al momento dell’iscrizione. 

    Per i partecipanti alla ferrata c’è un aggravio di 10 € dovuto al differenza di prezzo degli impianti di risalita.

     

     

    PROGRAMMA

    Sabato 20 settembre

                Partenza in autobus gran turismo da Bienno-Piazza Liberazione ore 07.00.

               Arrivo previsto ad Ortisei alle ore 12 circa.

               Pranzo libero  a prezzo convenzionato o scontato presso l’Hotel o nei vari ristoranti presenti.

               Sistemazione presso l’Hotel Villa Emilia ***  

               Giro escursionistico in Vallunga  -- Ferrate Piz da Cir II e Gran Cir  

               Cena  e pernottamento

    Nota 1: chi non volesse partecipare all’escursione può usufruire dell’ingresso gratuito alla Piscina 

               “Mar Dolomit” con piscina, idromassaggio, sauna, ecc. compresa nel prezzo.

    Nota 2: Nel caso venisse riaperta la Ferrata Pertini allo Stevia (attualmente chiusa x motivi ambientali)

                Verrebbe effettuata in alternativa a quelle del Cir e del Sass Rigais del giorno seguente.

     

    Domenica 21 settembre

              Ore 7-7.30 colazione in albergo - Ore 8.00 partenza per stazione a valle degli impianti di risalita.

              Escursione Ortisei - Val di Funes  e  Ferrata Sass Rigais 

              Pranzo al sacco o (per chi lo desidera) in uno dei vari rifugi disseminati lungo il percorso.

              Arrivo a Malga Zannes in Val di Funes entro le 17.30, dove ci attenderà l’autobus.

              Ritorno a Bienno con sosta per la merenda lungo il tragitto (arrivo previsto ore 23 circa).

     

    Ogni partecipante dovrà essere provvisto di adeguata attrezzatura da escursionismo da media montagna (scarponi, indumenti adeguati, giacca antivento ecc), per i partecipanti alla ferrata (da segnalare al momento dell’iscrizione) anche di imbrago, kit da ferrata e casco. 

    Il percorso ed il programma  potranno subire variazioni a giudizio insindacabile dei capigita, se le condizioni del tempo o altri inconvenienti lo richiederanno.

     

    Le iscrizioni (saranno raccolte presso la sede del Gruppo CAI Bienno il venerdì dalle 20.30 alle 21.30 o rivolgendosi ai capigita Roberto Baccanelli 3495748974, Maurizio Perdetti 3479701344 e Gineprini Alfio o ai responsabili del Gruppo) si chiuderanno il 12 settembre o al raggiungimento dei  posti disponibili.

    All’atto dell’iscrizione deve essere versato un acconto di 60 €, il saldo della quota durante il viaggio di andata.

    Gli orari ad esclusione di quello di partenza del sabato sono orientativi e potrebbero subire variazioni.

     

    LA GITA PER MOTIVI ORGANIZZATIVI ED ECONOMICI VERRA’ EFFETTUATATA CON QUALSIASI CONDIZIONE METEOROLOGICA

     

     

    ESCURSIONE                                  DIFFICOLTA’         DISLIVELLO               DURATA

     

    Vallunga                                                  E                                                             2÷3 h

    Ferrate Piz da Cir II e Gran Cir           EEA (M-F)3÷4 h

    Val Gardena- Val di Funes                      E                            200 m                       5÷6 h

    Ferrate Sass Rigais                            EEA  (M)                   1000 m                         8 h

     

    L’effettuazione di una o di tutte le ferrate è ancora da stabilire

    La partecipazione alla ferrata Sass Rigais è risevata ad escursionisti dotati di adeguata attrezzatura e ben allenati data la quota 3025 m, il dislivello in salita 1000 m e la lunghezza 8 ore circa.

     

     

     

              

     
    Domenica, 20 Luglio 2014 09:55

    Esito Elezioni triennio 2014-2017

    Scritto da

    Qui di seguito tutti i risultati delle elezioni del nuovo Consiglio Direttivo per il triennio 2014-2017.

     

    La Gazzetta dello Sport apre un sondaggio : favorevoli o contrari alla decisione della Regione Lombardia di aprire alle moto sui sentieri? 

    Dite anche voi la vostra collegandovi a questo link! :

    http://www.gazzetta.it/sondaggi//pages/gazzetta/la_regione_lombardia_apre_alle_moto_sui_sentieri_di_montagna_gli_appassionati_di_enduro_esultano_il_cai_insorge_tu_che_ne_pensi_d_12997.shtml?refresh_ce

    Lunedì, 07 Luglio 2014 23:25

    Programma attività di Sezione - Cedegolo

    Scritto da

                                             

    GITE SOCIALI 2014 GRUPPO CAI "Battistino Bonali" SEZ. CEDEGOLO VALLECAMONICA

    DATA

    ITINERARIO

    DIFFICOLTA'

    CAPIGITA

    13/04/2014

    Dosso del Cerreto m 882

    E

    Uberto Morandini 3333965036

    Battista Piantoni 3403289097

    27/4/2014

    Giornata manutenzione sentieri

     

    coordinatore Diego Salvetti 3355896511

    18/5/2014

    Monte Alben m 2019

    Via Normale e Ferrata "Maurizio"

    EE

    EEA

    Guido Zanella 3289435113

    Roberto Baccanelli 3495748974

    25/05/2014

    Laghetti di Mignolo m 2005 Pranzo sociale Rif. Passo Crocedomini

    E

    Guido Zanella 3289435113

    Roberto Baccanelli 3495748974

    8/6/2014

    Laghi Cupetti m 2295

    da Loveno

    EE

    Maurizio Pedretti 3479701344

    Guido Zanella 3289435113

    29/6/2014

    Laghi del Goglio m 2070

    (Val Seriana)

    EE

    Guido Zanella 3289435113

    Maurizio Pedretti 3479701344

    12 e 13/7/2014

    Adamello m 3539

    dal rifugio Prudenzini

    F

    Virginio Ragazzoli 0364634474

    13/7/2014

    Pulizia e attrezzatura sentiero N. 29

    EE

    coordinatore Diego Salvetti 3355896511

    13/07/14

    Laghi Cupetti m 2295

    da Loveno

    EE

    Maurizio Pedretti 3479701344

    Guido Zanella 3289435113

    27/07/14

    Giro dei 5 laghi di Campiglio

    m 2376

    E

    EEA

    Roberto Baccanelli 3495748974

    Guido Zanella 3289435113

    2 e 3/08 /2013

    Punta Castore m 4228

    F

    Crisitian Barbieri 3283883988

    Giacomo Bona 3381328330

    9 e 10/08/2014

    Monte Cevedale m 3769

    dal rifugio Pizzini

    F

    Silvano Nonelli 3397855851

    Paolo Turetti 3292237163

    24/08/2014

    Punta di Ercavallo m 3068

    EE

    Roberto Baccanelli 3495748974

    Guido Zanella 3289435113

    7/9/2014

    Monte Coleazzo m 3006

    EE

    Lorenzo Morelli 3493415832

    Diego Salvetti 3355896511

    14/9/2014

    Pizzo Camino m 2492

    Festa al Rifugio Laeng m 1760

    EE

    E

    Roberto Baccanelli 3495748974

    Uberto Morandini 3333965036

    20 e 21/9/2014

    Dolomiti

    (da definire)

    E

    EEA

    Roberto Baccanelli 3495748974

    Maurizio Pedretti 3479701344

    28/9/2014

    Sentiero delle Palete m 2319

    e Bocchette settentrionali di Brenta

    EEA

    Silvano Nonelli 3397855851

    Paolo Turetti 3292237163

    5/10/2014

    La Rasega, Passo Ignaga m 2528, Rifugio Lissone

    EE

    Diego Salvetti 3355896511

    Maurizio Pedretti 3479701344

    19/10/2014

    Giornata manutenzione sentieri

     

    coordinatore Diego Salvetti 3355896511

     

                                                                                           SCIALPINISMO

    16/02/2014

    21° Raduno Scialpinistico Valgrigna

    MS

    Guido Zanella 3289435113

    Roberto Baccanelli 3495748974

     

                                                                                        ALPINISMO GIOVANILE

    18/5/2014

    Discesa in grotta

     

    Simone Tomagra 3338044595

    Caterina Facchini 3934340854

    2 e 3/08/2014

    Attendamento in Negola

     

    Beniamino Lascioli 3473098640

    Renato Pedretti 3398277142

    27/09/2014

    Arrampicata al Monticolo

     

    Alessandro Scolari 3288653893

    05/10/2014

    Bivacco Linge

     

    Franco Canossi 3285373884

    Monica Togni 3471131583

     

     REGOLAMENTO: E’ consigliabile comunicare anticipatamente la propria partecipazione alle escursioni. Tale comunicazione è obbligatoria per la partecipazione alle gite alpinistiche o su ferrata o con pernottamento in rifugio e per i non tesserati, può essere fatta direttamente presso la sede sociale o chiamando le persone indicate come capigita, che potranno fornire informazioni sul programma e le caratteristiche dell’escursione. Per i non tesserati sarà richiesto il contributo minimo per l’assicurazione contro infortuni del CAI. I partecipanti alle escursioni sono tenuti a rispettare le disposizioni dei capigita, per la propria e la comune sicurezza, senza allontanarsi dagli itinerari previsti. Le gite potranno essere annullate o variate secondo le previsioni meteo a giudizio dei capigita. Per le gite alpinistiche o su ferrata (EEA) , indicate dal simbolo ▲ è richiesta adeguata attrezzatura (imbracatura, ramponi, picozza, casco, eventuale kit da ferrata, ecc.)

    E’ opportuno chiedere informazioni in merito in caso di dubbio. Siamo lieti di incontrarti e raccogliere la tua adesione alle gite nella nostra sede presso la sede del CAI tutti i giovedì dalle ore 20.30.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Lunedì, 07 Luglio 2014 16:16

    Rifugio Colombé

    Scritto da

     

    IL RIFUGIO

    Nel parco dell’Adamello, all’interno di un’area indicata a Riserva Naturale, a quota 1.710m, sorge, su un ampio terrazzamento, il rifugio Colombè, dal quale si gode un panorama straordinariamente ampio che spazia dai contrafforti settentrionali della Val Camonica fino al lago d’Iseo.Circonda il rifugio un bosco di larici di notevole pregio che, più in su, lascia spazio a vasti pascoli alpini ricchi di fiori del monte Colombè, la cui varietà è determinata dall’alternarsi di substrati acidi e carbonatici. Da un bellissimo bosco di abeti rossi emerge solitaria, la splendida mole calcarea del Pizzo Badile Camuno, famosa cima, attrezzata con una via ferrata e meta ambita di escursionisti esperti.

    RAGGIUNGERE IL RIFUGIO

    Percorrere la Strada Statale n. 42 del Tonale, fino a Capo di Ponte quindi seguire le indicazioni per Paspardo. Arrivati a Paspardo si consiglia di parcheggiare nella piazza del comune dove potete trovare un ampio parcheggio, e di percorrere il comodo sentiero n. 117

    In alternativa si può salire fino al rifugio in auto percorrendo la strada carrale per Zumella / rifugio Colombé. La strada carrale è a pagamento. Il ticket è disponibile presso il rifugio.

    IL RIFUGIO OFFRE

    Il rifugio Colombé è strutturato in modo da rendere confortevole e agevole l'ospitalità sia a famiglie che a gruppi organizzati non particolarmente numerosi. E' dotato di sale da pranzo al coperto con circa 40 coperti, ma non manca la la possibilità di mangiare all'aperto su dei comodi tavoli nell'ampio pianoro antistante al rifugio, uno splendido "balcone" sulla Valcamonica. I posti sui tavoli all'aperto sono circa 20. La cucina del rifugio non manca di offrire piatti semplici ma genuini, tipici delle tradizioni montanare della valle. Il rifugio dispone di circa 40 posti letto, suddivisi in tre camerette da 4-6 posti e un camerone, tutti serviti con un bagno con acqua e docce calde. Durante il periodo estivo c'è la possibilità di utilizzare anche le due tende da campo montate nel piazzale del rifugio per un totale di altri 25 posti letto.

    LA GESTIONE

    La gestione del rifugio Colombé è affidata ad un gruppo di volontari, amici OMG, che si impegnano in maniera continuativa nel garantire un ottimo servizio di ristorazione e pernottamento. Il ricavato della gestione è interamente devoluto al sostentamento dell'attivita sanitaria dell'ospedale di Chacas (perù). Chacas è una zona montana poverissima delle ande peruviane dove la gente vive solo dei prodotti dell'agricoltura e dove l'assistenza sanitaria è un servizio non garantito e a pagamento per le popolazioni. La storia del rifugio Colombè è anche legata alla memoria di Battistino Bonali e Giandomenico Ducoli (due noti alpinisti camuni), al loro stile di salire le montagne, alla loro solidarietà per le popolazioni andine, alla loro vita tragicamentefinita nel’93 durante l’ascensiona della parete nord del Huascaran. Per i gestori è una gioia tornare ogni anno al Colombé, rivivere intensamente il loro amore per la montagna e aiutare generosamente le persone più bisognose di Chacas (Perù).

     

    TRATTO DA: http://www.rifugiocolombe.it/

     

    Sabato, 05 Luglio 2014 09:26

    Isiga febbraio 2014

    In allegato il numero de L'Isiga di febbraio 2014!

    © 2017 CAI Cedegolo. All Rights Reserved. Designed By Digima