×

    Attenzione

    JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 409

    Venerdì, 03 Gennaio 2014 20:25

    HUASCARAN 1993. Verso l'alto, verso l'altro In evidenza

    Scritto da
    Vota questo articolo
    (2 Voti)

    E' DISPONIBILE PRESSO LA SEDE IL LIBRO "HUASCARAN 1993. VERSO L'ALTO, VERSO L'ALTRO" SCRITTO DA FRANCO MICHIELI.

     https://www.facebook.com/huascaran1993

    Scheda del  libro

    Huascaran 1993. Verso l’alto. Verso l’altro

    Autore: Franco Michieli (geografo, esploratore, scrittore)

    Editore: Club Alpino Italiano, Sezione di Cedegolo “Battistino Bonali”

    Anno di pubblicazione: dicembre 2013

    Genere: narrativa, ricostruzione storica tra alpinismo e solidarietà

    Ambientazione: Perù, Bolivia e Alpi italiane, tra il 1990 e il 1993 con excursus in altre epoche

    Volume: Pagine 408 di testo più 64 con foto a colori, copertina rigida in brossura con sovra-copertina lucida a colori, prezzo al pubblico € 25,00. ISBN 9788890948008

    Il guadagno derivante dalla vendita del libro sarà interamente devoluto a progetti di assistenza e formazione della popolazione andina grazie all’opera di volontari e missionari dell’Operazione Mato Grosso.

    Sinossi:

    La grande, concava ed enigmatica parete del Nevado Huascarán Norte, nel cuore delle Ande peruviane, è teatro di due epiche vicende alpinistiche che sfuggono ai comuni canoni di valutazione. La prima è l’odissea di Renato Casarotto durata 17 giorni, che nel 1977 scopre e scala una linea sottile al riparo dalle scariche di pietre e ghiaccio: a 36 anni da quei giorni, resta l’unico ad averla percorsa. Nel 1993 la spedizione italiana della Sezione di Cedegolo del Club Alpino Italiano ne tenta la ripetizione. Il motto è inusuale: “salire in alto per aiutare chi sta in basso”. L’impresa vuole attirare l’attenzione sulla povertà dei campesinos e contribuire alla costruzione dell’ospedale di Chacas, in collaborazione con il movimento di volontariato Operazione Mato Grosso. La cordata di punta, composta da Battistino Bonali e Giandomenico Ducoli, si avvicina alla vetta, ma non potrà toccarla. Nella vastità delle vicende del mondo, vittorie e sconfitte paiono scambiarsi i significati, e divengono riferimenti per una storia corale.

    Letto 3762 volte Ultima modifica il Giovedì, 03 Luglio 2014 11:06

    © 2017 CAI Cedegolo. All Rights Reserved. Designed By Digima